Attualità e Cronaca Rosa, Celebrità

Antonio Cassano – Un ictus lo mette in fuorigioco

01-11-2011

Antonio Cassano – Un ictus lo mette in fuorigioco

Antonio Cassano, il gioiellino di Bari Vecchia, è ricoverato da tre giorni nel Policlinico di Milano. Si tratta probabilmente di un ictus ischemico.

 

IL MALORE – Negli ultimi giorni sono trapelate alcune voci sulle condizioni di salute del 29enne giocatore del Milan Antonio Cassano. Non è stato comunicato alcun bollettino medico, ma comunque dovrebbe trattarsi di un ictus ischemico transitorio. Soltanto la ripetizione di alcuni esami già fatti domenica, come la Tac e la risonanza magnetica, potranno fare luce su ciò che sta succedendo a Cassano. Il giocatore, più famoso per il suo caratteraccio che per le sue acrobazie in campo, aveva accusato un malore nell’aeroporto di Malpensa sabato notte, al ritorno dalla trasferta contro la Roma. Ricoverato nel reparto di Neurologia del Policlinico di Milano, ancora non è stato dimesso e forse ne avrà ancora fino a giovedì.

 

IL RECUPERO - Nel caso si trattasse di ischemia transitoria, Cassano dovrebbe rimettersi nel giro di poco tempo, due mesi al massimo. Se la mancanza di afflusso al cervello ha provocato a FantAntonio soltanto danni temporanei, e saranno gli ultimi esami neurologici a stabilirlo, allora la sua carriera potrà continuare. Il Presidente del Milan Silvio Berlusconi, durante la trasmissione di Aldo Biscardi, ha però fornito una versione diversa parlando di un problema cardiaco risolvibile con un’operazione. I due problemi potrebbero essere difatti collegati, tanto che i medici stanno monitorando anche il pompaggio del sangue da parte del cuore.

 

L’AFFETTO DI AMICI E PARENTI – La madre Giovanna e la moglie Carolina, troppo commosse, non hanno rilasciato nessuna dichiarazione. Chi ha avuto modo di andare a trovarlo o di contattarlo per telefono racconta di averlo sentito allegro e fiducioso. Intanto il mondo del calcio si stringe intorno a FantAntonio, un ragazzo di 29 anni con la testa un po’ calda ed il temperamento sanguigno, ma che negli anni si è conquistato un posto nel cuore di ogni tifoso.

Elisa Renna

cosa ne pensi?