Breast ironing – Seno “stirato” per diventare meno desiderabili

02-08-2011

Breast ironing – Seno “stirato” per diventare meno desiderabili
In Africa a milioni di donne il seno viene deturpato per renderle meno desiderabili. Continua il viaggio negli orrori della violenza sulle donne.
 
 
VIOLENZA INFINITA. Non c’è limite alla fantasia umana nel concepire la violenza. E l’orrore aumenta quando questi atti vengono compiuti “a fin di bene” come sostengono fieri i carnefici. O meglio le carnefici. Perché anche qui sono le mamme che si prendono cura (si fa per dire….) delle proprie figlie. Il Breast ironing è una realtà per milioni di donne dell’Africa centroccidentale, una delle mutilazioni sessuali più diffuse e devastanti. Purtroppo è anche una delle meno conosciute all’esterno delle comunità tribali, a causa delle sue motivazioni profonde: ritardare la maturazione sessuale ed evitare così stupri e matrimoni forzati.

 

PIETRE ROVENTI. La pratica inizia sulle bambine di circa 8 anni ed è attuato tramite il posizionamento sul petto di pietre riscaldate sul fuoco, oppure (in alcune zone), di oggetti duri e spigolosi fissati tramite una fascia o, ancora, di qualunque cosa possa essere utile al fine di rendere le ragazze meno attraenti. Praticato con regolarità le conseguenze sono terrificanti: dolore insopportabile cui seguono ascessi, infezioni, ustioni, tumori e anche la completa sparizione di una o di entrambe le mammelle.

 

DONNE DETURPATE. Uno studio dell’organizzazione non governativa tedesca Gtz è riuscita a delineare meglio questa realtà compiendo un’indagine in Camerun ed analizzando il destino di cinquemila bambine, ragazze e donne adulte di età compresa tra i 10 e gli 82 anni. Il risultato è stato sconvolgente: secondo una stima prudente una su quattro ha subìto la pratica e, in base a quanto rilevato dagli operatori, lo stesso accade in Ciad, Benin, Guinea Bissau e in tutta l’Africa centroccidentale, per un totale di non meno di quattro milioni di donne deturpate. La ricerca ha constato una variazione dei luoghi dove la pratica è in uso. Questa usanza, che ha radici antichissime,  via via che l’urbanizzazione avanza se prima era era tipica dei villaggi rurali, oggi è molto più diffusa nelle grandi città, soprattutto nelle zone più povere e periferiche, dove maggiore è il rischio di stupri e violenze, in particolare nel Sud cristiano e animista del Paese; nelle province più settentrionali, a prevalenza musulmana, la percentuale di donne con il seno mutilato sarebbe invece più bassa e non superiore al dieci per cento.

 

SENSIBILIZZAZIONE. Una campagna di sensibilizzazione organizzata in Germania tempo fa, per sensibilizzare sulla terribile piaga del Breast ironing, si rivolgeva soprattutto alle madri di origini africane, le quali purtroppo, sono convinte di fare il bene delle proprie figlie. In uno degli opuscoli si poteva leggere: «Ogni ragazza deve essere orgogliosa del proprio seno perché è una cosa naturale. È un regalo di Dio. Lasciate che il seno cresca in modo naturale. Non costringetelo a scomparire o ad apparire».

DI SEGUITO VIDEO SU BREAST IRONING

httpv://mmedia.kataweb.it/video/30189049/africa-oltre-all-infibulazione-il-breast-ironing

Paola Totaro

ALTRI INTERESSANTI ARTICOLI ROBA DA DONNE Magazine: AUTOEROTISMO AL FEMMINILE I CONSIGLI DELL’ESPERTA -- POSA NUDA, MISS ITALIA LA SQUALIFICA - CHIRURGIA ESTETICA: KATE WINSLET DICHIARA GUERRA ALLA PERFEZIONE AD OGNI COSTO - DONNE MEGLIO VESTITE 2011. VANITY FAIR - SICUREZZA DELLE DONNE: UN LUSSO O UN DIRITTO? -- LADRO DI SABBIA IN SARDEGNA. MULTATO. Sul Magazine tantissimi altri articoli, tutti…. ROBA DA DONNE!!

Cosa ti piace?

cosa ne pensi?